news

02/08/2018 15.00 - Extra-costi Msd, sospensive CdS a Europe Energy, Fenix e Xi Energy

Ancora sospensive del Consiglio di Stato rispetto alla vicenda degli extra-costi su Msd (QE 18/7). Tre ordinanze emesse ieri dal CdS hanno infatti sospeso i provvedimenti dell’Arera sugli sbilanciamenti nei confronti di Europe Energy, Fenix e Xi Energy.

Il contenzioso ha riguardato l’impugnazione delle ordinanze con cui il Tar Milano aveva rigettato la domanda di Europe Energy e Xi Energy di sospensione dei provvedimenti emessi dall’Autorità in materia di sbilanciamenti o aveva accolto la domanda cautelare di Fenix subordinandola alla prestazione di una garanzia di importo pari a quello che potenzialmente dovrebbe essere restituito in base al provvedimento Arera.

In tutti e tre i casi il CdS ha ribaltato le ordinanze del Tar, disponendo la sospensione dei provvedimenti gravati senza imporre la prestazione di alcuna garanzia, ritenendo che “nel bilanciamento degli opposti interessi ed anche alla luce dell’entità della somma che la parte ricorrente sarebbe tenuta complessivamente a corrispondere per effetto degli atti originariamente impugnati, prevalenti appaiono al momento gli interessi di quest’ultima, onde può accogliersi la sua domanda di elisione della garanzia disposta dai primi giudici, ferma peraltro la sospensione degli effetti degli atti originariamente impugnati”.

Nel caso di Europe Energy, la somma in questione ammonta a circa 1 milione di euro, di Fenix a 1,18 mln € e di Xi Energy a 1,26 mln €.

“La posizione espressa dal Consiglio di Stato è un’ulteriore vittoria in favore dei soggetti privati perché va nel senso di una più puntuale valutazione degli interessi in gioco”, hanno commentato i partner dello studio Macchi di Cellere Gangemi Francesco Piron e Doris Mansueto, che hanno promosso il contenzioso.

 Le ordinanze del CdS sono disponibili in allegato sul sito di QE.