news

11/10/2018 15.00 - Irrigazione, via libera a 19 progetti per 284 mln €

Il ministero dell’Agricoltura ha approvato la graduatoria relativa ai finanziamenti dei progetti infrastrutturali irrigui a carico del Programma di sviluppo rurale nazionale 2014-2020. In particolare, sulle 84 domande pervenute, 65 sono state ritenute ammissibili (per un totale di 824 milioni di euro richiesti) e 19 finanziate con 284 mln di euro.
“Purtroppo le risorse messe a disposizione dal Programma nazionale non consentono il finanziamento di tutti i progetti idonei dal punto di vista tecnico e immediatamente realizzabili, un vero patrimonio da non disperdere”, spiega una nota del ministero. “Per questo il Mipaaft ha avviato le procedure per reperire ulteriori risorse da destinare ai progetti utilmente collocati in graduatoria e, contemporaneamente, aprire un nuovo bando di selezione da destinare a ulteriori iniziative”

Complessivamente, tra Psr, Fondo per lo sviluppo infrastrutturale per il Paese, Fondo sviluppo e coesione e Piano straordinario invasi “in corso di approvazione”, le risorse destinate a investimenti nel settore dell'irrigazione “ammontano a oltre 900 mln di euro. Si tratta di opere pubbliche di fondamentale importanza per lo sviluppo di un'agricoltura di qualità competitiva su tutti i mercati e necessarie per contrastare i cambiamenti climatici, la cui realizzazione, da avviare nei prossimi mesi, contribuirà al rilancio dell'economia e dell'occupazione nel Paese”.

Secondo il presidente di Anbi, Francesco Vincenzi, “è la conclusione di un iter lungo e complesso che testimonia la capacità progettuale dei consorzi di bonifica, chiamati ora a realizzare un tassello importante e lungamente atteso a servizio del territorio e della sua economia. La sfida ora è di spendere bene e subito tutte” le risorse messe a disposizione, “perché è nell’interesse del nostro Paese”.

Sono state ammesse al sostegno le domande presentate dai consorzi di bonifica: Cdb Renana (Emilia Romagna, 11.900.000 €); Cdb Veneto orientale (13.100.000 €); Cdb Piave (Veneto, 20.000.000 €); Cdb Delta del Po (Veneto, 7.017.580 €); Cdb Maremma Etrusca (Lazio, 8.735.684 €); Cdb Romagna occidentale (14.998.688 €); Cdb Bacchiglione (Veneto, 4.550.000 €); Cdb Catania (19.999.996€); Cdb Bealera Maestra-Destra Stura (Piemonte, 20.000.000 €); Cdb Emilia centrale (19.999.312 €); Cdb Piacenza (20.000.000 €); Veneto Bonifica–Cdb Veronese (20.000.000 €); Cdb Sannio Alifano (19.270.267 €); Cdb Marche (20.000.000 €); Cdb Cellina-Meduna (Fvg, 8.500.000 €);Cdb Ionio Catanzarese (5.205.964 €); Cdb Pianura Bergamasca (17.400.000 €); Cdb Acque Risorgive (Veneto, 16.228.000 €); Cdb Sud Bacino Moro (Abruzzo, 7.000.000 €).